News

News

Una vendita all’asta di monete pervenute da tutto il mondo

Pubblicato in: Monete
Una vendita all’asta di monete pervenute da tutto il mondo

Dopo le monete antiche la cui offerta inizierà il 15 novembre dalle 14:00, seguiranno le monete da collezione giunte da tutto il mondo. Per ordine di presentazione, potrete scoprire il 15 e 16 novembre le monete di Monaco, poi le monete che provengono da 60 paesi diversi ed ecco une breve presentazione.

No 661 Germania /Brandeburgo-Prussia. Frederick William 1640-1688. Medaglia di 5 ducati di J. Hohn commemorativa del supporto alla Svezia contro la Polonia nella battaglia di Varsavia nel 1656. Ex collezione Killisch von Horn, Asta Hess, Francoforte (1904) no 1252. Molto rara. Quasi splendida.
Valore : 20 000 euro. 35,5 mm

Monete dal mondo


Dopo le monete antiche e Monaco arrivate alla sezione Monete dal mondo. Come d’abitudine, questa parte contiene rare monete in oro del 19simo e 20simo secolo. Ma si trovano anche rarità di periodi anteriori come una medaglia da 5 ducati del Grande Elettore Frederick William di Prussia, la cui provenienza risale al 1904. Gli amanti delle monete tedesche devono guardare attentamente il catalogo. Troveranno altre numerose rarità per esempio un ducato di Philip William di Neuburg, Elector Palatine coniato nel 1654 a Dusseldorf e una moneta di 20 marchi dell’Impero tedesco coniata nel 1877 a Muldenhutten per Alberto di Sassonia.

No 701 Austria. Francesco Giuseppe 1848-1916 ½ corona Venezia 1858 Solamente 947 campioni coniati. NGC MS62. Valore : 15 000 euro. 23 mm
Altra rarità d’Austria, é una moneta di ½ corona dell’imperatore Francesco Giuseppe coniata nel 1858 a Venezia con un conio di sole 947 monete.

Un’icona della numismatica canadese

No 722 Canada. Luigi XIV 1643-1715. 15 sols Parigi Rarissima NGC XF45
Valore : 60 000 euro 22 mm


Nel 1670 Jean Baptiste Colbert fonda la Compagnia delle Indie Occidentali Francesi che commercia anche con il Canada. Per facilitare le transazioni monetarie verso il Canada, Colbert ha ottenuto il permesso di fabbricare tre diversi tipi di monete per le colonie: monete in argento di 15 e 5 sols e monete in rame.
Cosi 41569 campioni di 15 monete di sols recanti il ritratto di Luigi XIV sono state coniate nella Monnaie de Paris. Furono consegnate alla Compagnia delle Indie Occidentali Francesi il 13 settembre 1670 e le matrici furono distrutte in seguito. Successivamente, Colbert subi un contrattempo. I concessionari canadesi hanno preferito il baratto. Hanno fuso le monete d’argento al posto di accettarle al tasso di 20 sols, 1 livra. Per questo motivo solo 14 campioni di questi 15 pezzi di sols sono conosciuti oggigiorno. Puo’ essere la ragione per la quale una moneta simile al lotto 722 é stata venduta nel 2016 al prezzo di 130 000 dollari.
Il prezzo del martello potrebbe essere ancora piu elevato del valore di 60 000 euro !

No 888 Francia Luigi XVIII Prova di 5 franchi 1815 senza differenti e lettera di zecca. Rarissima. Qualche esemplare conosciuto. Valore : 25 000 euro 40 mm

Francia, Gran Bretagna, Spagna


Sempre nel 2019 Gadoury propone un ampio ventaglio di monete francesi.
Piu di 200 lotti proposti tra i quali una prova in oro di 5 franchi 1815 senza indicazione della zecca.

No 1013 Gran Bretagna James II 1685-1688 5 guinea 1687 Molto rara NGC MS61
Valore : 20 000 euro 37 mm
Il catalogo contiene piu di 100 lotti di monete e medaglie della Gran Bretagna compresi numerosi multipli d’oro. Gli esperti noteranno che 3 monete di 5 guinea le quali in questo momento sono molto popolari e ricercate.


No 791 Spagna Amedeo I 1871-1873 100 pesetas Madrid 1871, NGC Au details, Valore : 75 000 euro 34,5 mm

Nel 1871 solo 27 esemplari della moneta da 100 pesetas sono state coniate in nome del re Amedeo a fini di rappresentazione. Il tempo non era sufficiente : Amedeo era il secondo figlio del re Vittorio Emanuele II d’Italia. Era stato eletto dopo la caduta dei Borboni spagnoli. Ma era incapace di prendere il controllo del paese, devastato da una guerra civile e abdico’ nel 1873.

Serie di Genova

No 1272 Italia Genova 5 Doppie 1640 Molto rara NGC MS63+ (il piu bel esemplare incapsulato)
Valore : 30 000 euro 39 mm

26 lotti di monete della città di Genova sono uno dei tanti punti forti della sezione Italia.

Le monete antiche della vendita all’asta Gadoury 2019

Pubblicato in: Monete
Le monete antiche della vendita all’asta Gadoury 2019

Come ogni anno, la tradizione presso Editions Gadoury é di iniziare l’asta dalle monete antiche. Quest’anno, la casa d’aste monegasca dà appuntamento ai suoi collezionisti di monete antiche venerdi 15 novembre alle 14:00 per il primo lotto.

Per coloro che lo desiderano, i lotti potranno essere visionati su appuntamento nel nostro negozio sito in 57 rue Grimaldi. Potete contattarci per email a contact@gadoury.com o per telefono al +37 93 25 12 96 per fissare un  incontro.


N) 242 – Monete greche/Arcanania Confederazione arcaniana. Stater 250 AC, Leucas. Rarissima, unica con i suoi segni di controllo. Conservazione splendida con tracce leggere di pulitura.
Valore : 15 000 euro. 13 mm

Tesori greci

Coloro che collezionano monete greche dovranno guardare con attenzione il catalogo. Contiene rarità di elevata qualità e provenienza straordinaria. Per esempio, un quarto di stater molto raro della Confederazione Arcaniana coniato verso 250 AC a Leucas. Per essere meglio protetti contro i vicini aggressivi Atoliani, i cittadini di Arcania formarono un’unione la cui capitale sarebbe stata Leucas.
Un quarto di statere é una testimonianza rara del periodo ellenico ed un esempio meraviglioso di incisione ellenica estremamente pregiato nel suo più piccolo formato.
Aggiungiamo, inoltre, che la vendita all’asta offre ugualmente una vasta scelta per i collezionisti di monete celtiche, principalmente della regione francese.

No. 297 Monete Greche/Mauritania. Tolomeo 20-40 DC, Quinarus, Cesarea (Cherchell=Algeria). Inedito. Scelta NGC AU 5/5 – 4/5.
Valore : 30 000 euro. 17 mm

Il punto culminante della sezione delle monete greche é un quinarius d’oro non pubblicato di enorme importanza storica. La moneta rappresenta Tolomeo, l’ultimo re della Mauritania, nipote di Cleopatra e Marco Antonio.
Dopo la conquista dell’Egitto, Augusto aveva sposato la loro figlia, Cleopatra Selena a Juba II re di Mauritania. Il figlio Tolomeo é stato allevato a Roma nela casa di Antonia Minor. Con il permesso di Roma, ha preso il potere in Mauritania dopo la morte del padre. In vista di una vittoria persa sulle tribu’ berbere che avevano attaccato la Mauritania, é stato onorato del titolo di « amico e alleato dei Romani ». Tuttavia, questo non ha impedito all’imperatore Caligola di farlo assassinare a Roma all’occasione di una visita ufficiale.
La moneta con un valore stimato a 30 000 € corrisponde al conio delle monete di Tolomeo che é conosciuta perfettamente fino ad oggi : la sua iscrizione e rappresentazione é basata su dei modelli romani.


No. 493 Impero Romano . Decentius 350-353. Solido, 351-352 Roma. Rarissimo.
NGC MS 4/4 – 2/5 Valore : 25 000 euro. 21,5 mm

Monete romane,  monete bizantine e monete lombarde


Dopo una ricca selezione di denari della Repubblica Romana, le monete dell’epoca imperiale seguono con un ampio ventaglio  di aurei, denari e sesterzi - la maggior parte di queste di una qualità eccezionale. Vale menzionare gli aurei di Lucius Verus, Lucilla, Geta e Caracalla insieme (con un busto straordinario di Caracalla a sinistra), di Traiano Decius senza dimenticare un raro sesterzo di Macrinus con patina marrone e dal ritratto monumentale.
In quanto esempio rappresentativo di tutte le monete rare, potete vedere qui un solido dell’usurpatore Decentius che in quanto co-imperatore di suo fratello Magnentius ha tentato invano di rendere sicuro la frontiera renana.

No 516 Bizantina Giustino I e Giustiniana I 527 Solido ibrido 527 . Unico FDC
Valore : 10 000 euro. 20 mm

Alcune monete bizantine saranno messe all’asta : ad esempio questa moneta ibrida coniata nel 527 il cui rovescio svela Giustino I e Giustiniano I.

No 575 Invasioni Barbariche. Lombardi Desiderius 757-774. Tremissis, Castelnovate. Rarissima FDC
Valore : 10 000 euro. 17,5 mm

Nel 2019, l’asta Gadoury offre ugualmente una vasta scelta di monete del periodo delle Invasioni Barbariche in particolare  le monete dei Lombardi. La monete degna di nota é un tremissis di Desiderius (757-774) il loro ultimo re. Sua figlia era sposata con Carlomagno. Dopo che quest’ultimo la ripudio’ la corte di suo padre divenne un centro di resistenza ai Carolingi. Desiderius tento’ di forzare il Papa a unirsi militarmente alla sua alleanza contro i Carolingi. Carlomagno é intervenuto, ha invaso l’Italia e conquistato il regno lombardo. I tremissis dell’ultimo re dei Lombardi offerti all’asta Gadoury sono stati coniati a Castelnovate una città della parte italiana di Tessin.

 

Asta di monete rare 2019

Pubblicato in: Monete
Asta di monete rare 2019

Nel 2018, la casa d’aste Gadoury ebbe il piacere di proporvi la più grande vendita di prestigio della sua storia in termini di scelta di monete proposte ed in particolare l’impressionante collezione di Casa Savoia, con 350 lotti.

Una breve parentesi su questo evento ci permette di ricordare i risultati raggiunti. Il Ducato d’oro di Carlo I (1482-1490) : 90 000 € ; un 10 scudi d’oro del 1610, moneta di Carlo Emanuele I solo 3 esemplari conosciuti, é stato venduto a 250000 € , e la prova del 100 lire coniata nel 1910 a Roma è stata aggiudicata a 220 000 €

Il 15 e 16 novembe 2019, la casa d’aste Editions Gadoury proporrà a tutti i collezionisti diverse monete di alto livello, tra cui monete pregiate e la seconda parte della spettacolare collezione di un gentiluomo di Casa Savoia.


I collezionisti di monete, ma anche gli amatori di banconote asiatiche saranno contenti. Quest’anno, il venerdi mattina del 15 novembre, una larga scelta di banconote asiatiche sarà messa all’asta. Numerose banconote cinesi, di diversi periodi, ma anche lotti di banconote francesi, del Camerun, della Germania e naturalmente di Monaco. I collezionisti di banconote, come i numismatici avranno l’imbarazzo della scelta durante questa eccezonale venta all’asta.

Monete antiche parte 2 della collezione Casa Savoia
Non perdetevi la vendita all’asta di Gadoury a Monaco il 15 e 16 novembre 2019

Dopo gli impressionanti risultati della vendita 2018, se pensate che non sia possibile superare tali aggiudicazioni, quest’anno la vendita di Editions Gadoury vi dimostrerà il contrario. Non solo conterrà una grande varietà di monete rare di tutti i periodi storici, dall’Antichità ai giorni nostri, ma ritornerà nuovamente l’impressionante collezione di un gentiluomo di Casa Savoia.
Oltre alle monete francesi, le monete italiane, le monete di Monaco, non saranno da meno quelle degli altri paesi : scoprite le numerose monete tedesche, le monete austriache, le monete della Gran Bretagna, ma anche di paesi meno noti nelle vendite all’asta come il Burundi, Bahrain e altri ancora.

Questa vendita che propone una vasta scelta di monete conterà non meno di 2135 lotti, attraverso i quali ritroverete delle monete, ma anche banconote, medaglie e libri di numismatica.

La vendita Gadoury si terrà il 15 e 16 novembre all’Hotel Méridien Beach Plaza a Monaco.


Oltre alla scelta e alla qualità delle monete  proposte, sono numerose le ragioni per le quali assistere di persona all’asta. Il clima della Costa Azzurra sicuramente é una ragione in più, ma soprattutto il giorno successivo il 17 novembre si svolgerà anche il grande Convegno Numismatico di Monaco. Quest’anno  il Convegno festeggerà la sua ventisettesima edizione. E sicuramznte una ragione supplementare per approffittare di un weekend numismatico nel Principato di Monaco.

Il catalogo di vendita delle monete di prestigio 2019 é consultabile anche su auction.gadoury.com, ma anche su www.numisbids.com, www.droutlive.com e su www.biddr.ch

Per maggiori informazioni, i nostri esperti numismatici restano a vostra disposizione. Potete contattarci per email a contact@gadoury.com o per telefono al +377 93 25 12 96.

Leggi anche : Scoprire le monete antiche

{{#groups}} {{product-name}} ({{count}}) {{/groups}}
{{#groups}}
{{/groups}}
{{name}}