In seguito agli ultimi eventi ruguardanti il COVID 19, Éditions Gadoury si riserva la possibilità di ritardare o annullare qualsiasi ordine in funzione delle disposizioni, obblighi et ordinanze emesse dalle autorità.
La numismatica

Cos'è la Numismatica?

La numismatica è la scienza che ha per oggetto lo studio della moneta e dei suoi similari, di ogni epoca, sotto il profilo storico, economico e critico.

Il riconoscimento della moneta come vera e propria opera d'arte può considerarsi già tale dai tempi dell'antichità, in Grecia, dove ebbe probabilmente inizio circa nel VII sec. a.C.

L'oro e gli altri metalli preziosi sono stati, fin dall'antichità, utilizzati per coniare moneta.

Per studiare e approfondire la numismatica, è quindi necessario conoscere, oltre alla moneta stessa, anche la storia di tutti i popoli, la araldica, ovvero la scienza che studia gli stemmi e insegna a descriverli in termini appropriati.

Com'è iniziata la Numismatica?


IMMAGINE TRATTA DA: "Der Geldwechsler und seine Frau" di Quentin Massys

Il culto della numismatica è nato contemporaneamente all'emissione della moneta. Per ironia della sorte, i primi collezionisti, furono, antichità, proprio i cambiavalute del IV sec. a.C.

A quei tempi, infatti, si trovavano costretti a possedere almeno una moneta di ogni tipo, per poterne conoscere l'esatto peso e aspetto.

Si trattava di mercanti che scambiavano la moneta di qualsiasi civiltà tra i diversi porti dell'antica Grecia, pertanto non potevano permettersi di avere collezioni incomplete o prive di qualche pezzo.

Insomma si trattava di veri e propri collezionisti che, più o meno inconsapevolmente, detenevano un vero patrimonio.

In realtà, questa situazione dell'antichità, che potremmo definire di collezionismo obbligato, perdura ancora oggi: basti pensare agli Stati nazionali che inviano un esempio, per ogni moneta emessa, a tutti gli altri Istituti emittenti.

Qual è stata l'evoluzione della Numismatica?

Insomma, il collezionismo di monete rare è un fenomeno antichissimo: infatti, tra i primi veri collezionisti di antiche monete rare ci furono persino Pompeo, Giulio Cesare, Lucullo, Sallustio.

Per esempio si sa che negli scavi di Pompei è stato ritrovato, accanto ad una salma, un sacchetto contenente decine Aurei Romani, tutti differenti l'uno dall'altro sia per il dritto sia per il rovescio. Anche Petrarca, in epoca tardo medioevale, fu un collezionista.

Nel periodo Umanistico, si afferma non solo il culto della moneta come tecnica particolare, ma anche il gusto della collezione, specialmente rivolto agli esemplari più rari e perfetti dell'antichità.

Che significato ha, ai giorni nostri, la Numismatica?

Come abbiamo avuto modo di vedere, il collezionismo di monete rare è una passione impegnativa e richiede un approfondimento mirato delle conoscenze di un determinato periodo storico.
Tuttavia, non è mai troppo tardi per iniziare a collezionare.

Per comporre la propria collezione, moneta dopo moneta, si può decidere di voler raggruppare tutto quello che è circolato in una regione o in una nazione dall'antichità o, molto più semplicemente, ricercare tra quel che i propri avi tenevano nelle loro tasche, nei portamonete o nelle soffitte.

Guarda le ultime monete numismatiche
{{#groups}} {{product-name}} ({{count}}) {{/groups}}
{{#groups}}
{{/groups}}
{{name}}