In seguito agli ultimi eventi ruguardanti il COVID 19, Éditions Gadoury si riserva la possibilità di ritardare o annullare qualsiasi ordine in funzione delle disposizioni, obblighi et ordinanze emesse dalle autorità.
Monaco

Monaco

L'Editions Gadoury si trova nel Principato di Monaco, Principato che vi consigliamo di visitare, non solo per venirci a trovare, ma anche per la sua bellezza, per le sue continue e sempre interessati iniziative culturali, e per i suoi splendidi musei, come il Museo delle Monete e dei Timbri.


Principato di Monaco

Il Principato di Monaco [mò-na-co] (in mone gasco Principatu de Múnegu, in francese Principauté de Monaco), anche noto semplicemente come Monaco, è un piccolo Stato monarchico dell'Europa occidentale confinante con la sola Francia e bagnato dal Mar Mediterraneo.

Caratteristiche

Interamente compreso nella regione fisica italiana, si affaccia sulla Riviera Ligure di Ponente e confina con i comuni francesi di Cap-d'Ail, Beausoleil, La Turbie e Roquebrune-Cap-Martin. È considerato in tutta Europa un luogo molto affascinante e romantico[senza fonte], sebbene dalla superficie molto piccola: è infatti il penultimo Stato al mondo per superficie, seguito dalla Città del Vaticano.

La sua località più conosciuta e prestigiosa è Monte Carlo, la parte della città-stato dove sorge il famoso circuito automobilistico per gare di Formula 1.

Nonostante la sua esigua dimensione territoriale, il Principato ospita più di 30.000 persone di differenti nazionalità, di cui solo poco più di 7.000 sono di nazionalità monegasca. Ne consegue che è lo Stato Sovrano con la più alta densità di popolazione.

Dal punto di vista amministrativo, il Principato è costituito da un solo comune che ricopre l'intero territorio statale.

Sistema di governo

Il suo sistema di governo è la monarchia costituzionale: capo dello stato è, dal 6 aprile 2005 il principe Alberto II di Monaco, figlio di Ranieri III e di Grace Kelly, già reggente dal 31 marzo dello stesso anno.

Fino al 2002, una curiosità sul Principato riguardava il suo destino in mancanza di eredi diretti del Principe: in assenza di tali eredi, infatti, il territorio monegasco sarebbe diventato francese. Nel 2002 una modifica della Costituzione ha stabilito che «in mancanza di discendenza diretta e legittima, la successione si opera a vantaggio dei fratelli e delle sorelle del Principe regnante e dei loro discendenti diretti e legittimi, in ordine di primogenitura con precedenza ai maschi a parità di grado di parentela»[1]. Ciò consentirà a Monaco di rimanere stato sovrano anche in caso di assenza di eredi diretti al trono.

Lingua ufficiale

La lingua ufficiale à la lingua francese, ma si parla molto anche l'taliano, mentre il monegasco, un dialetto ligure gode della prerogativa di lingua nazionale e viene insegnato nelle scuole del paese. Nei vicoli della città vecchia, i nomi delle strade sono riportati sia in francese che in monegasco.

La città

La città è dotata di numerosi parcheggi sotterranei, che rendono agevole la sosta presso punti di affluenza quali lo stadio, la spiaggia, il casinò, il Metropole, noto centro commerciale e alberghiero.


Un intero quartiere, Fontvieille (Fontevecchia), è sorto negli ultimi decenni interamente strappando la terra dalle acque del mare.

Durante i primi anni del XXI secolo è stato portato a termine un importante ampliamento del porto, che consente anche alle grandi navi da crociera di attraccare ad una banchina semi-mobile, in parte ancorata in acqua e in parte fissata alla terraferma. È stata inoltre allargata la passeggiata lungo il porto, per aumentare la superficie a disposizione dei box di Formula 1 montati durante lo svolgimento del Gran Premio che si disputa nelle vie cittadine e che attira ogni anno decine di migliaia di appassionati.

Il Casinò è forse il luogo più noto dell'intero Principato, ed è visitato da migliaia di persone che tentano la fortuna e da personaggi che soggiornano nel vicino Hotel de Paris o presso l'Hermitage. Il Grimaldi Forum, un centro di esposizioni in funzione da pochi anni, sorge in prossimità della spiaggia ed ospita numerose opere artistiche e concerti.

Famoso anche il Museo Oceanografico, che si trova nella parte vecchia di Monaco, vicino al palazzo dei Grimaldi, voluto dal principe Alberto I, ospita numerose specie di pesci e anche esposizioni e mostre. Di rilievo, è appunto anche il Palazzo dei Principi di Monaco.

Notevole anche il giardino esotico, che ospita, tra l'altro, numerose specie di piante grasse. Al suo interno vi sono delle spettacolari grotte naturali, visitabili, ricche di stalattiti e stalagmiti. Una particolarità delle grotte è che il percorso, che inizia nel punto più alto del Principato, trova la sua massima profondità a diversi metri sotto il livello del mare. Anche dal punto di vista medico, i monegaschi godono di ottimi servizi: oltre al moderno ospedale pubblico intitolato a Grace Kelly, vi trova posto un centro cardio-toracico privato di fama mondiale.

Un cenno particolare merita la sicurezza pubblica: nel principato sono in servizio ben 1500 agenti di polizia, gran parte dei quali pattuglia incessantemente (in auto o più spesso a piedi) le strade e i luoghi di maggior interesse turistico. È anche in funzione un vastissimo sistema di telecamere che mantiene in pratica sotto controllo l'intero abitato. L'eccezionale organizzazione dei servizi principali e, in generale, di tutto il contesto urbano, possono costituire motivo di grande interesse per il visitatore.

Testo e foto tratti da Wikipedia

{{#groups}} {{product-name}} ({{count}}) {{/groups}}
{{#groups}}
{{/groups}}
{{name}}